Now loading.
Please wait.

+39. 02-9620606

info@lauda.net

ISO 22716:2008

HomeCertificazioni ISO 22716:2008
HomeCertificazioni ISO 22716:2008
Il 22 dicembre 2009 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea il Regolamento CE n. 1223/2009 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 30 novembre 2009 sui prodotti cosmetici allo scopo di armonizzare le disposizioni già esistenti in materia.
 
Per garantire la sicurezza dei prodotti immessi in commercio, il Regolamento ha previsto che i prodotti cosmetici siano fabbricati nel rispetto delle Pratiche di Buona Fabbricazione (GMP - Good Manufacturing Practices).
 
La norma UNI EN ISO 22716 è il primo documento internazionale che fissa i principi per l'applicazione delle Pratiche di Buona Fabbricazione nelle aziende che producono prodotti cosmetici ed è la norma armonizzata per l'applicazione del Regolamento n. 1223/2009.
 
La norma si applica ai processi produzione, di controllo, di conservazione e di spedizione dei prodotti cosmetici. Non si applica, invece, alle attività di ricerca e sviluppo e di distribuzione del prodotto.
 
L'opinione pubblica, i clienti nazionali ed internazionali che acquistano ed utilizzano abitualmente prodotti cosmetici sono sempre più attenti all'impatto che gli stessi hanno sulla salute, sull'ambiente e sugli animali. Certificarsi secondo i requisiti imposti dalla Norma UNI EN ISO 22716 di certo consentirà all'azienda di godere di una maggiore stima e fiducia da parte dei propri clienti. Infatti, garantire prodotti cosmetici d'alta qualità, d'elevata sicurezza e prodotti nel pieno rispetto di uno standard internazionale consentirà all'azienda certificata UNI EN ISO 22716 un sostanziale miglioramento d'immagine ed un conseguente incremento delle vendite nazionali ed internazionali.

Punti chiave
La norma è applicabile a tutti i prodotti cosmetici e prende in considerazione tutti i fattori e le attività che hanno rilevanza per l'ottenimento del prodotto cosmetico:
  • personale
  • locali di produzione
  • apparecchiature
  • materie prime e materiali di imballaggio
  • produzione (incluso l'imballaggio)
  • laboratori di controllo della qualità.

 

Il Reg. CE 1233/09 sui prodotti cosmetici definisce i requisiti che ogni prodotto cosmetico deve rispettare per garantire un elevato livello di tutela della salute umana.

L'articolo 8 del Regolamento, prevede espressamente che il rispetto della norma UNI EN ISO 22716 costituisca lo strumento privilegiato per il produttore di cosmetici per dare evidenza del rispetto delle buone pratiche di fabbricazione (GMP).

La norma inoltre è compatibile ed integrabile con altre norme di sistema (es. ISO 9001).

Vantaggi

  • Rendere visibile al consumatore l'impegno dell'Organizzazione nella produzione del prodotto cosmetico in conformità a Buone Pratiche di Fabbricazione
  • Dotarsi di un'efficace strumento per tenere sotto controllo il processo produttivo e, attraverso l'evidenza dei punti di controllo critici, pianificarlo al meglio.
  • Utilizzare l'approccio preventivo alla gestione dei pericoli per il controllo dei processi produttivi all'interno di un sistema di gestione più complesso, quale ad esempio il Sistema Qualità.
  • Rispondere alle richieste dei clienti stranieri assicurando di lavorare in conformità ad uno standard riconosciuto a livello internazionale.
  • Soddisfare tutte le parti interessate: autorità preposte al controllo, clienti, consumatore
I nostri servizi professionali prevedono:

  • verifica preliminare dell'azienda in relazione alla norma UNI EN ISO 22716 e stesura di una prima relazione d'intervento;
  • stesura ed implementazione della documentazione relativa ai requisiti esposti dalla norma UNI EN ISO 22716;
  • conduzione di audit di prima e seconda parte;
  • assistenza di un nostro professionista nel corso della visita ispettiva di certificazione effettuata da un ente terzo autorizzato;
  • redazione del dossier tecnico dei cosmetici;
  • guida agli adempimenti legislativi aggiornati nazionali ed internazionali relativi alla produzione e commercializzazione di cosmetici;
  • assunzione della responsabilità di legge (L. 713/86, Art.10), anche in sostituzione temporanea, Direzione Tecnica;
  • assunzione delle responsabilità previste dai: Regolamento (CE) n. 1223/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio del 30 novembre 2009 sui prodotti cosmetici, Persona Responsabile;
  • implementazione della notifica europea di commercializzazione di prodotti cosmetici attraverso il Cosmetic Product Notification Portal (CPNP)
  • stesura relazione di monitoraggio periodico